Il fascicolo, a cura di Paolo e Tommaso Mascherucci, offre una documentazione esaustiva di una delle attività principali di Frascati: la viticoltura.

Gli autori evidenziano tutto il complesso mondo che le ruota intorno descrivendola oltre che sotto l’aspetto tecnico, sociale ed economico, anche dal punto di vista degli usi, costumi e tradizioni campagnole raccolte dai ricordi degli anziani, in modo che certe memorie non vadano perdute poiché esse fanno parte della storia della città.

I disegni del pittore frascatano Mario Titi ed alcune fotografie d’epoca, a corredo del testo, presentano uno spaccato della vita contadina del passato dei viticoltori frascatani.

Pubblicato nel 1978, contiene 40 pagine con illustrazioni nel testo.