FRASCATI VISTU DA “CAPILLONE”

Pio Filipponi, autore di questo quaderno redatto in versi e prosa dialettali frascatani rievoca, da attento osservatore della realtà che lo circonda: uno spaccato di vita quotidiana semplice fatta di poche cose che rendono felici, descrivendo qualche spunto di vita familiare, i suoi stati d’animo, i suoi ricordi giovanili; raccontando quindi una Frascati ormai scomparsa ma che in virtù di questa sua pubblicazione possa rimanere di esempio per le nuove generazioni affinchè conoscano la vita dei loro antenati.
Pubblicato nel 1979, contiene 77 pagine con disegni di Mario Titi e Cesare Rocchetti.