La monografia, scritta da Massimiliano Valenti, delinea il tracciato della via Tuscolana, probabilmente materializzato nel medioevo quando le altre due arterie stradali più antiche quali la via Labicana e la via Latina cominciarono ad essere meno transitate.

La strada può essere considerata nel novero delle più importanti strade che si irradiavano dall’Urbe e che ne segnarono la sua storia millenaria.

Ancora oggi è su di essa che si estende il traffico da Roma diretto verso i paesi a nord-est dei Castelli Romani.

Rilegato in brochure, contiene 161 pagine con numerose illustrazioni nel testo.