MARIO TITI
MOSTRA ANTOLOGICA (1921-1982)

SCUDERIE ALDOBRANDINI 8/12/2001 - 6/01/2002
BIOGRAFIA  
 
MARIO TITI E' NATO A FRASCATI NEL 1921.
GRANDE TALENTO PRECOCE, FU ATTRATTO DALL'AMBIENTE CULTURALE ROMANO, FREQUENTANDO GIOVANISSIMO L'ACCADEMIA DI BELLE ARTI. A ROMA ADERI' AL MOVIMENTO FUTURISTA DIVENENDO ALLIEVO PRIMA DI TATO E POI DI PIPPO RIZZO; IN QUESTO AMBITO ARTISTICO EBBE ANCHE MODO DI FREQUENTARE MARINETTI. MA IL SUO SPIRITO INDIPENDENTE ED ANSIOSO DI ESPLORARE NUOVE TECNICHE COMPOSITIVE, CHE MEGLIO POTESSERO ESPRIMERE LA SUA VOGLIA DI COMUNICARE CON I COLORI, DELLE SUE PRIME PERSONALI DI ROMA, NAPOLI E FRASCATI, NELLE QUALI, OLTRE A PROPORRE I LAVORI DELLA SUA PRODUZIONE GIOVANILE, ESPONE PER LA PRIMA VOLTA "LE COLATE", QUESTA SUA NUOVA E PERSONALISSIMA TECNICA CHE BEN PRESTO LO
IDENTIFICA COME UN CAPOSCUOLA. IL SUCCESSO DI PUBBLICO E DI CRITICA INCORAGGIA LA SUA ISPIRAZIONE, ED ECCO ALLORA LE PERSONALI DI PARIGI, NEW YORK, MONACO, MILANO, MADRID, ED ALTRE NELLE MAGGIORI CITTA' DEL MONDO, CHE GLI PROCURANO RICONOSCIMENTI R PREMI E CHE GLI VALGONO NUOVE ED ENTUSIASTICHE MANIFESTAZIONI DI APPREZAMENTO ED UNA FAMA INTERNAZIONALE. IL GRANDE PERCORSO DI MARIO TITI TOCCA IL SUO VERTICE ALLA FINE DEGLI ANNI SETTANTA CON LE CENTOVENTI COLATE ISPIRATE AI CANTI DELLA DIVINA COMMEDIA; CON QUEST'OPERA GIGANTESCA, TERMINATA IN UN TEMPO BREVISSIMO, QUASI IN PREDA AD UNA TRANCE INTELLETTUALE CHE AVEVA FORSE PAURA DI ESAURIRE, FANNO DI LUI UNO DEI PITTORI DI RIFERIMENTO DEL NOVECENTO EUROPEO. E' MORTO NEL 1982.
 
LA CRITICA
 
"RICERCATORE ARDITO DI EFFETTI CROMATICI, ENTUSIASTA ARTEFICE DI OPERE CHE ACCENTUINO IL FASCINO DI UN PAESAGGIO E LE IMPRESSIONI DI UN PARTICOLARE AVVENIMENTO, SI RIVELA POI IN CERTE SAPIENTI COLATE SU DISEGNI SEVERI, UN NOSTALGICO, BIZANTINEGGIANTE CULTORE DI UN' ARTE CHE NON DIMENTICA LA TRADIZIONE".
  Luciana Leonelli
 
"AMMIRIAMO SUOI PAESAGGI, NATURE MORTE, COMPOSIZIONI DI LUCI E COLORI, DINANZI AI QUALI NON C'E' CHE DA RALLEGRARSI PER UNA ONESTA' D'INTENTI E DI RICERCA OGGI DAVVERO NON COMUNI".
  Sandro Paparatti
 
"LE OPERE DI TITI MI CONFERMANO LA SUA FANTASIOSA VOLONTA' DI PITTORE, DOTATO E CERTAMENTE AVVIATO A CONQUISTE CHE GLI AUGURO E CHE MERITA NEL CAMPO DELL'ARTE".
  Tato
 
CREDIAMO TUTTI DI SAPERE COSA SIA FRASCATI. MA NON E' COSI'. CHI GUARDA I DIPINTI DI MARIO TITI SCOPRE CHE FRASCATI E' TUTT' ALTRA COSA: UNO STRANO IMPASTO DI LUCI, UN NOTTURNO ROMANTICO, UN DIALOGO TESO O IDILLICO TRA IL SOLE E IL VERDE DELLE PIANTE, UN CASTELLO DI NEBBIE E DI GELO. INSOMMA, UNA CITTA', ANZI UN MONDO DEL TUTTO SCONOSCIUTO DI CUI SOSPETTAVAMO QUALCOSA SOLTANTO NEL SOGNO.
  Italo Alghero Chiusano
IL COMUNE DI FRASCATI
 
LE SCUDERIE ALDOBRANDINI, IN QUESTE DUE PRIME STAGIONI DI ATTIVITA' ESPOSITIVA, HANNO VOLUTAMENTE DATO RILIEVO ALL'ARTE DEL NOVECENTO, COME HANNO DIMOSTRATO LE NUMEROSE INIZIATIVE CHE SI SONO SUSSEGUITE. ANCHE PER QUESTO L' AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FRASCATI E' ONORATA DI RENDERE OMAGGIO A OTTANTA ANNI DALLA SUA NASCITA E A VENTI DALLA SUA SCOMPARSA, ALL'ARTISTA MARIO TITI, NOSTRO CONCITTADINO, CHE HA VISSUTO IN PRIMA PERSONA LE CORRENTI DI AVANGUARDIA DEL DOPOGUERRA. LA SUA PITTURA, CARATTERIZZATA DALLE COSIDETTE "COLATE", TRATTI DI INTENSA LUMINOSITA', CHE SCIVOLANO SULLA TELA COME MAGMA SPARSO DIRETTAMENTE DALLA MANO DELL'ARTISTA, E' CONSIDERATA COME INNOVATIVA ED ESPRESSIONE DI UN NUOVO LINGUAGGIO PITTORICO, CHE HA SAPUTO ESPLORARE ORIGINALI PERCORSI CREATIVI. DI RILIEVO L'OPERA MONUMENTALE DEDICATA ALLA DIVINA COMMEDIA, OVE LE PAGINE DI DANTE ALIGHIERI ASSUMONO MOMENTI DI VIVA EMOZIONE E LUCE NEI SUOI VIBRANTI INTERVENTI. NATO A FRASCATI, MARIO TITI NE E' DIVENTATO "AMBASCIATORE D'ARTE" IN EUROPA, ESPONENTE NEI QUATTRO COMUNI EUROPEI GEMELLATI DI BAD GODESBERG, KORTRIJK, SAINT-CLOUD, WINDSOR-MAIDENHEAD, E IN NUMEROSE ALTRE GRANDI CITTA' DEL CONTINENTE. OVUNQUE APPREZZATO APPREZZATO PER LE SUE OPERE E RICORDATO CON AFFETTO PER LA SINCERA CORDIALITA', HA CONTRIBUITO, ATTRAVERSO LA SUA ARTE, A RAFFORZARE E A DARE UN SENSO PIU' PROFONDO A UNA COSCIENZA PER L'EUROPA DELLA CITTA' DI FRASCATI. UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE VA ALLA MOGLIE TERESA, AI FAMILIARI CHE HANNO CONDIVISO LA SCELTA DI ORGANIZZARE QUESTA MOSTRA E ALL'ASSOCIAZIONE TUSCOLANA "AMICI DI FRASCATI", DA CUI E' CURATA, CHE DA SEMPRE SVOLGE UN RUOLO FONDAMENTALE PER LA PROMOZIONE CULTURALE DELLA NOSTRA CITTA'.
L'Assessore delle Politiche Culturali
Stefano Di Tommaso
 
Il Sindaco
Francesco Paolo Posa
 
L'ASSOCIAZIONE TUSCOLANA "AMICI DI FRASCATI"
 
CON "OMAGGIO A MARIO TITI" ABBIAMO VOLUTO RICORDARE IL GRANDE ARTISTA FRASCATANO CHE GRAZIE ALLA SUA PERSONALISSIMA TECNICA PITTORICA, OCCUPA, A BUON DIRITTO, UN POSTO DI RILIEVO DEL PANORAMA ARTISTICO ITALIANO DELLA SECONDA META' DEL NOVECENTO. DA TEMPO, COME ASSOCIAZIONE, SIAMO IMPEGNATI NEL VALORIZZARE LA CONOSCENZA DI FATTI E PERSONAGGI CHE AL NOSTRO TERRITORIO HANNO DATO FAMAE LUSTRO, E CON QUESTA MOSTRA, REALIZZATA GRAZIE AL COMUNE DI FRASCATI, SIAMO RIUSCITI A CONCRETIZZARE UNA ASPETTATIVA NUTRITA DAI MOLTI CHE , PERCORRENDO L0ITINERARIO ESPOSITIVO DELLE SCUDERIE ALDOBRANDINI, AVRANNO MODO DI CONOSCERE L'INTERO PERCORSO ARTISTICO DI TITI, DAL PRIMO PERIODO ROMANO AGLI STUDI PREPARATORI PER LA SUA VISIONE DELLA DIVINA COMMEDIA. TIT E' STATO NON SOLO L'ARTISTA DI FAMA APPREZZATO IN TUTTA EUROPA, MA ANCHE L'UOMO ATTENTO AL VIVERE QUOTIDIANO DELLA SUA CITTA', NELLA QUALE HA LASCIATO PIU' DI UNA TRACCIA ED UN INDIMENTICABILE RICORDO.
 
Presidente Ass. "Amici di Frascati"
Gianpaolo Senzacqua